Saluti del Dirigente del Liceo Scientifico “Filolao”

Print Friendly, PDF & Email

CROTONE, 16.09.2019

Agli studenti e alle studentesse
Ai Genitori
Al personale Docente
Al D.S.G.A.
Al Personale ATA
Al Consiglio d’Istituto
Alle realtà istituzionali, culturali e sociali del territorio
Alla RSU e organizzazioni sindacali

Saluti del Dirigente del Liceo Scientifico “Filolao”

Sono passati pochi giorni da quando sono stato incaricato del ruolo di Dirigente del Liceo scientifico “Filolao” di Crotone e già sento forte il senso di appartenenza alla comunità e al territorio crotonese. Ho sempre creduto che la valorizzazione della dimensione di gruppo e dei legami cooperativi costituissero la base fondante di progetti ambiziosi e significativi. Ho sempre percepito la Scuola come luogo in cui poter realizzare la propria personalità, luogo accogliente ed inclusivo in cui la differenza potesse rappresentare una qualità che appartiene a tutti. Una vision di scuola che orienti e formi le giovani menti deve porsi come obiettivo centrale non solo il compito dell’insegnare ad apprendere quanto quello dell’insegnare ad essere. Proprio per questo motivo, Ascoltare, Accogliere ed Accompagnare saranno i tre punti cardinali di una Scuola che miri alla formazione di nuove generazioni ricche, competenti ed autonome. Concludo il mio saluto ringraziando fin da subito tutti gli studenti, le famiglie, i docenti e il tutto il personale scolastico, gli Enti e le Istituzioni, le associazioni culturali e sociali, esortandoli a non smettere mai di stare vicini alla Scuola, perché “un futuro migliore per tutti è scritto nel miglior presente che riusciamo a realizzare insieme” (R. V.).

Se cerchi la tua strada verso Itaca
spera in un viaggio lungo,
avventuroso e pieno di scoperte.
I Lestrigoni e i Ciclopi non temerli,
non temere l’ira di Poseidone.
Pensa a Itaca, sempre,
il tuo destino ti ci porterà.
Non hai bisogno di affrettare il corso,
fa’ che il tuo viaggio duri anni, bellissimi,
e che tu arrivi all’isola ormai vecchio,
ricco di insegnamenti appresi in via.
Non sperare ti giungano ricchezze:
il regalo di Itaca è il bel viaggio,
senza di lei non lo avresti intrapreso.
Di più non ho da darti.
E se ti appare povera all’arrivo,
non t’ha ingannato.
Carico di saggezza e di esperienza
avrai capito cos’è Itaca. (C. Kavafis)

Buon viaggio, Buon anno scolastico a tutti!
Dott. Giovanni Aiello